Skip to content

Sottosegretario, proviamo con un argomento a piacere

12 agosto 2011

Se qualcuno vuole farsi un’idea del perché l’Italia non abbia la minima possibilità di uscire bene dalla crisi, anzi, del perché sia un paese irrimediabilmente fottuto, può ascoltare le pregnanti parole pronunciate dal sottosegretario all’economia (mica uno qualsiasi) Bruno Cesario, cooptato in parlamento dal PD e nel governo da Scilipoti, l’altro ieri a “la Zanzara” su Radio24, di fronte ad uno sbigottito (e sempre più sconfortato) Alessio Maurizi.

Qui dal minuto 7,50  al minuto 19,30.

L’ascolto è vivamente sconsigliato alle persone facilmente irritabili.

3 commenti leave one →
  1. 20 agosto 2011 12:47

    Grazie per la segnalazione Giordano,

    non serve a nulla, ma ho scritto la seguente lettera all’indirizzo parlamentare di Bruno Cesario:

    Gentile Bruno Cesario,

    ho appena ascoltato, esterrefatto, l’intervista da lei rilasciata a Radio 24 (http://www.radio24.ilsole24ore.com/player/player.php?filename=110810-lazanzara.mp3). Sono esterrefatto perche’ lei ricopre un ruolo di sottosegretario all’Economia. Lei e’ pagato dai contribuenti italiani per lavorare alla gestione del ruolo dello stato italiano nell’economia nazionale, e in 10 minuti di interevista l’unica informazione fattuale che l’intervistatore riesce a farle dire e’ che alla riunione del giorno dopo ci sarebbero state molte persone perche’ lei ha visto molte sedie.

    L’intervistatore le ha chiesto lumi sui progetti del governo per affrontare la crisi, e lei non ha mai risposto, dicendo che della cosa si sta occupando il ministro Tremonti; alla domanda su cosa lei stia facendo ha detto che sta lavorando su molti provvedimenti, ma non e’ stato in grado di dire quali.

    Ma, quindi, gentile sottosegretario, se non e’ in grado di dire quello che sta facendo e se non ha una opinione sulle tendenze dell’economia italiana, perche’ gli italiani non fanno ricoprire il suo ruolo ad un altra persona? Perche’ non si dimette?

    Grazie per l’attenzione, saluti

  2. 20 agosto 2011 17:19

    Mi associo… :-)

  3. Tommaso permalink
    20 agosto 2011 19:50

    Ora, sembra proprio che io non abbia nulla di meglio da fare, ma quando vedo questo genere di cose mi sento veramente male, quindi ho scritto anche all’indirizzo parlamentare di Tremonti….

    Gentile Giulio Tremonti,

    le scrivo a proposito del sottosegretario all’economia Bruno Cesario. Ho appena ascoltato una intervista da lui rilasciata a Radio 24 (http://www.radio24.ilsole24ore.com/player/player.php?filename=110810-lazanzara.mp3, minuti 8-19). Sono rimasto esterrefatto, e penso che lei dovrebbe licenziarlo dal ruolo di sottosegretario all’economia.

    Bruno Cesario viene intervistato per 10 minuiti, e per 10 minuti l’intervistatore gli chiede una sua opinione sull’economia italiana, quali saranno i provvedimenti che il governo sta preparando, su quali provvedimenti lo stesso Cesario sta lavorando. Ebbene, Cesario rifiuta sempre di rispondere, lasciando intendere che non ha una opinione sulla situazione economica italiana, o peggio forse non la conosce. Rendendosi poi ridicolo, non e’ in grado di dire a cosa lui stesso sta lavorando.

    Caro Ministro, se vogliamo dare credibilita’ allo stato italiano di fronte ai sui creditori, allontanare il prima possibile Bruno Cesario dal suo ruolo attuale sarebbe un passo veramente necessario. Speriamo solo che quella intervista non sia stata tradotta e finita su Reuter o Bloomberg.

    Cordiali saluti, grazie per l’attenzione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 150 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: