Skip to content

Tutti pazzi per Futuragra!

29 aprile 2010

La notizia della semina dimostrativa di mais geneticamente modificato annunciata per domani da Futuragra ha fatto schizzare più di un neurone fuori dalla sede naturale. Ora che Luca Zaia è impegnato in Veneto, il testimone viene raccolto con decisione dal PD:

presidieremo i campi per bloccare le semine illegali annunciate da alcuni agricoltori della provincia di Pordenone

annuncia il capogruppo in Commissione Agricoltura, Nicodemo Oliverio. Gli fa eco il senatore Francesco Ferrante, che chiede al Ministro dell’Interno di intervenire per fermare le semine, poiché

l’atto illegale preannunciato da questi due gruppi può inoltre costituire un problema di ordine pubblico: considerando la diffusa avversione nell’opinione pubblica, nelle associazioni ambientaliste e nel mondo agricolo, per gli alimenti geneticamente modificati, il rischio che una contrapposizione tra opposte fazioni possa travalicare i limiti del civile confronto non è da escludersi

Ovvero, se le parole hanno un significato, il PD è pronto a far casino. E la forza pubblica deve impedire le semine, per evitare casini. Un po’ come fanno gli ultras con le società di calcio, per capirsi…

Per fortuna gli attori protagonisti di questa vicenda, gli agricoltori di Futuragra e il Ministero dell’Agricoltura, stanno usando altri toni e maggiore buonsenso delle comparse. Questo è infatti il testo dell’ultimo comunicato di Duilio Campagnolo, presidente di Futuragra:

Abbiamo sempre condotto la nostra battaglia sul piano legale e nel pieno rispetto delle normative italiane ed europee e intendiamo continuare su questa strada. Offriamo al Ministro Galan tutto il nostro appoggio e la nostra collaborazione affinché si possa trovare una soluzione condivisa attraverso una mediazione tra le varie parti senza fughe in avanti che possano compromettere questa importante battaglia, che eè prima di tutto culturale. Dopo anni di chiusura totale sul tema degli OGM dal parte del Ministero, le dichiarazioni di oggi del Ministro Galan costituiscono un segnale importante. Gli agricoltori italiani che chiedono maggiore innovazione potranno contare finalmente su un interlocutore, come egli stesso si definisce, libero da pregiudizi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: