Skip to content

Quarti d’ora di celebrità

20 giugno 2010

Secondo il biologo Frank Fenner, che per sua fortuna ha già compiuto 95 anni, all’umanità resterebbero solo un centinaio di anni di sopravvivenza, poi l’estinzione. E la colpa, manco a dirlo, è del riscaldamento globale.

È una situazione ormai irreversibile e penso sia davvero troppo tardi per porvi rimedio. Non lo manifesto perché la gente sta comunque tentando di fare qualcosa, anche se continua a rimandare. Di certo, da quando la razza umana è entrata nell’era nota come Antropocene, l’effetto sul pianeta è stato tale da poter essere paragonato a una delle epoche glaciali o all’impatto di una cometa. Ecco perché sono convinto che faremo la stessa fine degli abitanti dell’isola di Pasqua.

 Attualmente, i cambiamenti climatici sono ancora in una fase molto iniziale, ma già si vedono dei considerevoli mutamenti nelle condizioni atmosferiche. Gli Aborigeni hanno dimostrato che potrebbero vivere per 40 o 50mila anni senza la scienza, la produzione di diossido di carbonio e il riscaldamento globale, ma il mondo non può e così la razza umana rischia di fare la stessa fine di molte altre specie che si sono estinte nel corso degli anni.

Sorvolando sulla storia del cosiddetto Antropocene, termine coniato nel 2000 da Paul Crutzen per definire l’era geologica attuale, in cui le attività dell’uomo sarebbero (al di là di ogni ragionevole dubbio?) le principali fautrici dei cambiamenti climatici, registriamo che la corsa al quarto d’ora di celebrità conta già diverse adesioni.

Tra esse spiccano quelle del principe Carlo d’Inghilterra, che non se ne perde una, e quella del professor Nicholas Boyle dell’Università di Cambridge, secondo il quale la resa dei conti per l’umanità sarebbe da anticipare al 2014, appena due anni dopo la fine del mondo annunciata dai Maya.

Annunci
One Comment leave one →
  1. Piero Iannelli permalink
    29 giugno 2010 04:05

    Forse
    La vera apocalisse stà nella demenzialità diffusa, che rende possibile l’incremento esponenziale dei vari adepti alle varie associazioni CATASTRO-ambientaliste.

    Probabilmente tali dementi sopravvivono e proliferano perchè la selezione naturale nongioca più come deterrente?

    Le carestie, le guerre furono sempre un filtro per gli idioti.. che non arrivavano a riprodursi.

    Il vero problema è che sempre più spesso psicopatici guadagnano la stima incondizionata e il risalto necessario nei mezzi di comunicazione, sempre alla ricerca della notizia interessante.

    ALLORA..
    Credo..ma ho prove inconfutabili al riguardo..

    Che saremo presto invasi dai “PIPPINILLI”!

    Se volete avere in anteprima la data esatta inviatemi almeno 500 kg di oro.

    Ovviamente, più sarà elevata la quantità maggiore sarà la precisione “SCIENTIFICA” con cui vi determinerò il momento dello sbarco dei mostruosi PIPPINILLI..

    Non avete scampo.. dovete necessariamente inviarmi l’oro.. ma accetto anche valuta corrente, diamanti e MINOLLI..

    Non sapete cosa sono i MINOLLI?..

    .. Ma sono:
    Le uniche armi efficaci contro i PIPPINILLI!.. vendo anche quelle..

    Avanti “GENTE”.. affrettatevi…

    La co2 vi insegue , solo io posso salvarvi!

    Piero Iannelli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: