Skip to content

Questione di spazio

26 luglio 2010

In epoca di tormentoni estivi, mi torna alla mente il dialogo (autentico) captato l’estate scorsa sulla spiaggia di Torre Civette, a nord di Punta Ala, che avevo riportato a suo tempo sul mio vecchio blog. Una coppia sotto l’ombrellone discuteva dell’istruzione della figlioletta…

– Ma nun è che nun je lo vojo comprà, er libbro, è che poi quanno l’ha letto che ce fa?

– Il libbro je l’ha detto la proffa sua da leggerlo, dice che è pure portata…

– Vojo dì, uno se legge ‘n libbro, quanto ce metterà? Venti minuti? Poi te lo devi tené e occupa spazio. Nun è pei vent’euri, quelli je li do pure subbito, che magari ce se va a magnà ‘na pizza co’ Giorgia!

– Vabbè, allora che ne so, magari lo potrebbe buttà dopo che l’ha letto…

– Buttà… Ora lo dici te, ma lei poi lo butta? Che nun la conosci?

Cinque minuti dopo

– Chiaraaaa!!!

– Chevvoi?

– Ha detto papà che te lo compra il libbro, basta che dopo che l’hai letto lo butti. Promesso?

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: