Skip to content

Fondi di bottiglia

5 agosto 2010

Su Lavoce.info Stefano Castriota e Marco Delmastro raccontano i disperati, e probabilmente inutili, tentativi dell’UE di proteggere i viticoltori europei dall’assalto dei produttori dei paesi emergenti continuando a spingere sul pedale del protezionismo, già arrivato a fine corsa: estendere le denominazione d’origine, rischiando di svilirne il valore, e soprattutto nuove risorse per sussidiare l’estirpazione dei vigneti.

Ho già raccontato a suo tempo ciò a cui va incontro chi volesse cimentarsi nell’ardua impresa di scavalcare recinti e steccati corporativi per diventare viticoltore. La domanda è: se subiamo pesantemente la concorrenza di paesi (e continenti) in cui il mercato vitivinicolo è libero, non sarà il caso di prendere atto che abbiamo sbagliato strada e invertire, finalmente la rotta?

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: