Skip to content

I greci dai piedi leggeri

18 settembre 2010

Qualcuno può continuare a chiamarla fuga, ma la ricerca di opportunità all’estero resta per molti ragazzi una delle opzioni disponibili, spesso, anzi, l’unica opzione disponibile, per vedere riconosciute le proprie capacità e non venire oppressi da un sistema accademico ottuso e clientelare e da un mercato del lavoro asfittico. Ne parlava qualche tempo fa Franco La Cecla sul Sole24Ore, ne parla ora il New York Times a proposito di un’altra nazione con la quale condividiamo marciume e vane speranze, la Grecia.

Leggendo il reportage sui giovani greci di Niki Kitsantonis si respira un’aria amaramente familiare:

Un numero crescente di giovani laureati sta lasciando la Grecia mentre la recessione soffoca un mercato del lavoro già limitato da una cultura radicata di favoritismo. E le prospettive di una inversione di tendenza non sono buone. Il debito pubblico, stimato in 300 miliardi di euro (quasi 400 miliardi dollari), è più grande del prodotto interno lordo della Grecia, suggerendo che ci attendono anni di austerità di bilancio . In cima a tutto ciò, una serie di scandali di corruzione politica ha lasciato molti giovani greci disillusi sul futuro. Secondo un sondaggio pubblicato il mese scorso, sette laureati greci su 10 vogliono lavorare all’estero. Quattro su 10 sono attivamente alla ricerca di posti di lavoro all’estero o stanno seguendo corsi di formazione adatti a inserirsi nel mercato del lavoro estero. (…)

“Oggi le persone che lasciano la Grecia non stanno andando a lavare i piatti in Astoria”, dice George Pagoulatos, professore associato presso l’Università di Atene di Economia e Commercio, riferendosi alla zona più “greca” del Queens. “Sono studenti a New York, e scelgono di rimanere e lavorare lì.” (…)

“C’è un generale senso di crisi, di società bloccata, di un sistema politico incapace di funzionare – e un numero crescente di persone hanno smesso di credere nel futuro del Paese”, dice Pagoulatos.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: