Skip to content

Miele OGM? Karl Heinz Bablok e i diritti violati di un polline

13 settembre 2011

Nell’ultimo post abbiamo provato a riflettere insieme sull’utilità della sentenza “pro-OGM” nella quale la Corte di Giustizia Europea sottolineava come saper leggere e scrivere dovrebbero essere elementi propedeutici alla scrittura di leggi e decreti.

Oggi vorremmo però vederne un’altra, della stessa Corte, nella quale, questa volta noi, sottolineamo che sapere di che cavolo si sta parlando dovrebbe essere propedeutico all’emissione di un qualunque giudizio.

Ma veniamo al succo della questione: se in un vasetto di miele ci finisce del polline proveniente da una pianta GM, che si fa?

In sintesi: prendere dei barbiturici e cercare di chiudere lì la questione. Vediamo perchè.

Continua a leggere su BBB…

Advertisements
One Comment leave one →
  1. Alberto Guidorzi permalink
    15 settembre 2011 14:11

    Il turismo verso gli USA è intenso e quindi mi chedo, ma questi non sanno che pericolo corrono mangiando cibi OGM e respirando o trasportando pollini pure OGM.

    Non dico che debbano essere “cremati” al loro rientro, ma almeno dovrebbero essere messi in quarantena perpetua.

    Cos’aspetta la CGE a sentenziare in proposito?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: