Skip to content

Repetita (non) juvant

20 settembre 2011

Luca Zaia, 28 gennaio 2010:

E’ necessario che tutte le istituzioni facciano il proprio dovere al meglio per non incorrere nel disimpegno automatico. Le Regioni, in particolar modo, devono fare tutto il possibile per non perdere le opportunità che vengono offerte ai nostri territori dai Programmi di sviluppo rurale: serve un’accelerazione,altrimenti si rischia di perdere risorse particolarmente preziose in questa congiuntura economica.

Sono le Regioni meridionali (appartenenti alla cosiddetta area convergenza) ad evidenziare i maggiori ritardi. Le Regioni Puglia, Campania e Calabria registrano percentuali di avanzamento inferiori al 15%. Tra queste, la Puglia ha una percentuale di avanzamento dell’11,9% e un obiettivo di spesa, da realizzare nell’esercizio finanziario 2010, di entità decisamente superiore a quella sostenuta nei tre anni precedenti. Tra l’altro, il basso livello di spesa delle Regioni appartenenti all’area convergenza, è da considerare più grave se messo in relazione con la dotazione finanziaria dei programmi, di notevole entità e superiore alla consistenza dei programmi appartenenti all’area competitività.

Giancarlo Galan, 8 giugno 2010:

Il primo problema che dobbiamo affrontare è quello del possibile disimpegno dei fondi dei Programmi di sviluppo rurale. Non possiamo correre il rischio di perdere un miliardo di euro.

Al 31 marzo 2010, data dell’ultima rilevazione, sono stati spesi solamente 2,36 miliardi di euro, corrispondenti al 13,4% della dotazione complessiva. Per evitare il disimpegno automatico dei fondi comunitari assegnati al nostro Paese – ha proseguito il Ministro – entro il 31 dicembre 2010 occorrerà realizzare un’ulteriore spesa pari a 1,12 miliardi di euro.

La situazione è particolarmente grave soprattutto per alcune Regioni, dove il basso livello di spesa è associato a forti ritardi procedurali (emanazione bandi, raccolta domande di finanziamento, formazione graduatorie dei beneficiari, erogazioni degli aiuti). Questa situazione relega il nostro Paese al quart’ultimo posto della classifica comunitaria; alle nostre spalle solo Romania, Bulgaria e Malta.

Saverio Romano, 15 settembre 2011:

La difficoltà di spesa dei fondi comunitari da parte di alcune Regioni italiane rappresenta purtroppo una costante che si ripete da diverso tempo, e non solo in agricoltura, nonostante le numerose iniziative intraprese per accelerare la spesa.

In ogni caso, anche quest’anno faremo di tutto, insieme alle Regioni, per raggiungere l’obiettivo programmato per il 31 dicembre 2011, quantificato in 871 milioni di euro di spesa complessiva, corrispondente a 475 milioni di euro di fondi comunitari.

Ogni volta che si avvicina la data di scadenza di un obiettivo programmato di spesa dei Piani di Sviluppo Rurale, si rinnova questa ormai insopportabile litania, con il ministro di turno che abbaia alla luna e le regioni sempre meno capaci di spendere i fondi loro assegnati.

Soldi, ma è del tutto inutile rammentarlo, che devono nella maggior parte dei casi semplicemente essere erogati ai beneficiari, ma che in vece restano lì, nelle casse regionali o non si sa dove. Magari, come si sussurra sempre meno sottovoce, utilizzati temporaneamente per coprire (illeggittimamante, dato che si tratta di fondi europei concessi per finalità specifiche) buchi di altri bilanci. E andiamo avanti.

Advertisements
2 commenti leave one →
  1. paolo g.a. permalink
    23 settembre 2011 07:54

    la regione lombardia a suo tempo ha deciso ovviamente sotto pressione dei 3 pupari sindacali di bloccare i fondi psr per quelle aziende con multe latte anche sospese dai tar. Questa è la situazione

Trackbacks

  1. Brodo lungo e seguitate « La Valle del Siele

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: