Skip to content

Le Invasioni nella Valle

24 marzo 2012

Mercoledì Antonio Pascale è venuto a trovarmi, insieme a una troupe televisiva, per girare insieme a me la sua rubrica settimanale nella trasmissione di Daria Bignardi Le Invasioni Barbariche. Abbiamo girato uno sketch scherzoso su Rocco Papaleo, ospite in studio ieri sera, che potete vedere a questo link. Io sono quello scemo con il tagliaerba.

Rocco Papaleo se l’è presa. Ha detto che la clip gli è sembrata supponente e superficiale. Certo, considerando che l’altro ospite di riguardo in studio era Carlo Petrini, possiamo dire che un intervento di Antonio sul fondatore di Slow Food (al quale non sarebbe certo mancato lo spazio per replicare) sarebbe stato senz’altro più azzeccato. Peccato.

Ringrazio comunque Antonio Pascale per avermi proposto di condividere con lui, in prima serata, un bel racconto sulla storia del grano, sul miglioramento genetico e sulla green revolution, purtroppo mai girato e mai andato in onda, e La7 per aver portato in TV delle belle inquadrature del mio agriturismo.

Advertisements
3 commenti leave one →
  1. 24 marzo 2012 22:37

    Non è che mi diventi una star e poi ti interessi solo al tappeto rosso e non più alla sostanza delle cose? 😉

    Saluti,

    Mauro.

  2. 25 marzo 2012 07:33

    credo di meritare già una stella sulla Walk of Fame, dopo cotanto contributo all’arte espressiva… 😀

  3. 25 marzo 2012 10:55

    Ahahah, troppo forte! Grande Giordano! E grande Antonio, naturalmente. 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: