Skip to content

Stanno tutti bene

27 giugno 2013

Il 20 aprile scorso un gruppo di animalisti irrompono nello stabulario del dipartimento di biotecnologie mediche e medicina traslazionale dell’Università degli Studi di Milano, sottraggono alcuni animali e i cartellini da tutte le gabbie, rendendo non più identificabili gli animali e di fatto mandando in fumo anni di ricerca scientifica (e relativi finanziamenti) su autismo, Parkinson, Alzheimer, Sclerosi Multipla, Sclerosi Laterale Amiotrofica, sindrome di Prader-Willi, dipendenza da nicotina.

Ma almeno i topini stanno bene. O no?

Non pare, stando a quanto riporta Nature: le foto pubblicate su facebook da una attivista che ha preso parte all’azione rivelano che attualmente i topi vivrebbero in condizioni di sovraffollamento e in ambienti che sarebbe eufemistico definire “inadatti”.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: