Skip to content

I soliti noti

1 settembre 2013

La ricostruzione dell’Ansa è esagerata, l’appezzamento di Giorgio Fidenato seminato a mais Mon810 non è stato distrutto, ma sembra comunque che Vivaro abbia passato una mattinata fuori dall’ordinario: gli attivisti anti OGM (Aiab-Fvg, Aprobio, Isde, Legambiente e Wwf, oltre all’associazione YaBasta e all’europarlamentare Andrea Zanoni) che si sono radunati nella cittadina friulana non hanno dato l’assalto ai campi, ma sono “simbolicamente” entrati nella proprietà di Giorgio ed hanno “simbolicamente” strappato via qualche pianta di granturco.

Una bravata avvenuta sotto gli occhi delle forze dell’ordine che presidiavano Vivaro fin dalle prime ore del mattino. La violazione e la distruzione della proprietà altrui, anche se in modalità “simbolica” (quindi intimidatoria), viene considerata una forma legittima di espressione del pensiero.

Arrivederci dunque alla prossima puntata, anche se alcune notizie provenienti in mattinata dal Piemonte, per vicende analoghe, già potrebbero suggerire il finale. Siamo un paese intimamente mafioso, inutile offendersi quando ce lo fanno notare.

Annunci
3 commenti leave one →
  1. VoceIdealista permalink
    1 settembre 2013 19:37

    A chi legge q

  2. Alberto Guidorzi permalink
    2 settembre 2013 15:38

    Il procuratore Caselli si interroga sul fenomeno NO-Tav, che comunque definisce delinquenziale, anzi parla di responsabilità e ne cita le aree. Possibile che in Friuli alla forza pubblica non sia stato ordinato di impedire a dei facinorosi di violare la proprietà privata e non esista nessun giudice che trovi questo contrario alla legge.

    Che il seminativo di FIdenato sia contro la legge (io non vedo quale, perchè il decreto è successivo alla semina e la diffusione del materiale OGM non ha avuto modo di perpetuarsi perchè la fioritura del campo di Fidenato è stata troppo tardiva per trovare piante di granoturco con fiori femminili ancora recettivi, ma questo mio pensare non è il parere di un uomo di giustizia ) mi pare lo debba stabilire un giudice ed inoltre vi è bisogno che questo emetta un’ordinanza di distruzione fatta eseguire sotto il controllo della forza pubblica. Tutto questo non vi è ancora stato.

    Mi si può spiegare perchè io devo contribuire a pagare dei carabinieri perchè assistano solo alla messa in atto da parte di semplici cittadini (sempre a mio parere, dei delinquenti) di un reato?

  3. Alberto Guidorzi permalink
    2 settembre 2013 16:32

    Agricoltori, se ve ne sono, che leggete il post di Masini, credete di essere immuni dal vandalismo solo perchè non seminate OGM?

    No, cari miei, e vi spiego il perchè. Guardate questo link e leggetelo (è in francese ma con il traduttore automatico è leggibilissimo e comprensibilissimo.

    http://www.republicain-lorrain.fr/actualite/2013/09/02/coup-de-semonce-contre-les-semences-mutees

    Siccome i facinorosi, a cui non interessano gli OGM in quanto tali, ma è solo un pretesto in quanto orfani di ideologie rivoluzionarie per potersi nutrire e compiere atti rivoluzionari (non possono vivere senza), hanno deciso che sementi frutto della moltiplicazione di una mutazione genetica indotta e agronomicamente interessante (in questo caso resistenza ad un diserbo che sfrutta un meccanismo naturale) non sono altro che degli OGM-nascosti. Ecco che si passa alla distruzione della coltivazione altrui.

    E’ la stessa identica cosa come se fossero entrati nel vostro campo di frumento CRESO (quante volte l’avete seminato?), che è frutto di una mutazione indotta da irraggiamento eseguita nel negli anni 60/70 del secolo scorso.

    Ma non è finita qui, avete sentito che è la proprietà della terra che contestano, come pure la possibilità che facciate scelte imprenditoriali autonome (non vogliono che seminiate mais zootecnico perchè le vacche emettono metano), presto distruggeranno quindi il vostro mais convenzionale o la vostra soia solo perchè avete scelto di seminare semi convenzionale e non OGM, ma creati da una capitalistica multinazionale delle sementi. Dovrete optare obbligatoriamente di seminare i vecchi: ottofile, il Marano vicentino, il bianco perla ecc. ecc. (produzione 30 q/ha massimo).

    Agricoltori svegliatevi e quando lo farete sarà sempre troppo tardi.

    Confagricoltura esci dal letargo, che è ora, e costituisciti parte civile contro quel facinoroso in maglia rossa (chissà perchè ha scelto proprio il rossa Mah!). Dottor Guidi è stato eletto per difendere gli agricoltori suoi associati anche se preferiscono non essere dei Fidenato (che come tanti Don Abbondio si giustificano che se il coraggio non l’hanno e non se lo possono dare) corrono lo stesso identico pericolo, vedrà sarà presto loro impedito l’accesso all’innovazione per la loro impresa se non ritenuta congruente al pensare rivoluzionario.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: